Saiello: “Bilancio, contrari a una manovra di proroghe e senza programmazione”

“Abbiamo espresso voto contrario alla manovra di bilancio regionale di quest’anno perché presenta notevoli criticità e manca di una visione d’insieme coerente e programmatica.

Non comprendiamo ad esempio per quale motivo, ancora una volta, si sia scelto di riconoscere un contributo straordinario, oltre al Teatro San Carlo, unicamente al Teatro Verdi di Salerno. Per tentare quantomeno di mitigare questa disparità di trattamento, avevamo presentato un emendamento, bocciato dalla maggioranza, che proponeva di dedicare una minima parte delle risorse destinate al Verdi ai principali teatri comunali degli altri capoluoghi di provincia della Campania. Tra gli emendamenti proposti e approvati dalla maggioranza, ci siamo espressi contrariamente alla proroga di un ulteriore anno del termine di scadenza delle concessioni demaniali marittime. Una decisione che rispecchia quella sbagliata del governo nazionale e che contrasta con le norme europee, anche attraverso numerosi e circostanziati rilievi anche da parte del Quirinale. In materia edilizia anche quest’anno sono stati spostati di dodici mesi tutti i termini cosiddetti “inderogabili”. In questo modo si consente ai comuni di continuare a non rispettare i sacrosanti termini di scadenza imposti a tutela del territorio e della sostenibilità ambientale. La direzione che la Regione dovrebbe intraprendere è esattamente quella opposta, ovvero incentivare il rispetto delle regole. Tuttavia siamo soddisfatti di essere riusciti, grazie ad un nostro emendamento approvato in commissione, di aver rifinanziato con un importo di 500 mila euro per il triennio 2024-2026 la legge "Interventi per favorire l'autonomia personale, sociale ed economica delle donne vittime di violenza di genere e dei loro figli ed azioni di recupero rivolte agli uomini autori della violenza” e con 150 mila euro per il triennio 2024-2026 il fondo per favorire la crescita e l’autonomia degli orfani di femminicidio. In un momento storico come questo, garantire continuità finanziaria su questo tema era assolutamente doveroso”. Dichiara il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Gennaro Saiello.