Bilancio Campania. M5S: "Presentati 169 emendamenti al documento economico"

“Il Movimento 5 Stelle ha presentato in Commissione Bilancio ben 169 emendamenti, tutti di merito, al nuovo disegno di legge di Stabilità. Sono per lo più norme che puntano a migliorare i servizi nella nostra Regione, ma anche a creare sostegno al mondo produttivo”.

Lo dice in una nota il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Gennaro Saiello, componente della stessa Commissione. “Cominciamo con il taglio dei vitalizi e con il taglio vero degli stipendi dei politici - spiega - per dare un forte segnale nella lotta ai privilegi della casta”. “Abbiamo pensato a misure per favorire gli insediamenti produttivi in Campania - continua - e all’istituzione di un fondo di microcredito regionale per le piccole e medie imprese, oltre a misure volte a favorire l’export delle aziende e imprese campane”. “Sul versante sanità abbiamo proposto la promozione del parto naturale, con la riduzione dei rimborsi per il parto cesareo alle strutture convenzionate, viste le percentuali ben al di sopra della media nazionale - prosegue - mentre sul fronte dell’emergenza l’adeguamento del numero e della dotazione strumentale delle ambulanze sul territorio campano”. “Abbiamo presentato un emendamento - aggiunge - per garantire burocrazia zero per la disabilità, per semplificare la vita dei disabili e dei loro familiari”. “Segnaliamo anche alcuni emendamenti da noi denominati anti-Crescent - spiega Saiello - per ‘bonificare’ il documento economico da trabocchetti e condoni striscianti alle mega opere deluchiane”. “Proponiamo l’adeguamento delle tariffe per lo sfruttamento delle fonti d’acqua minerali campane da parte dei privati - evidenzia - tra le più basse d’Italia, con un reale mancato incasso di risorse da parte della Regione, che potrebbero essere destinate a tante iniziative”. “Attenzione anche al miglioramento del trasporto pubblico e all'ambiente con l’incremento del trasporto sostenibile - prosegue - e la trasformazione delle isole ecologiche per il riuso e il riutilizzo di materiali e oggetti”. “Abbiamo pensato inoltre al censimento degli immobili pubblici regionali inutilizzati - fa notare il consigliere Saiello - per poterli valorizzare nell’ottica della riduzione dei fitti passivi e della riduzione del consumo di suolo”. “Abbiamo proposto misure sull’edilizia scolastica regionale - sottolinea - in modo che, nell’ambito dei bandi, si debba dare la priorità agli adeguamenti strutturali e antisismici per migliorare la sicurezza di tante scuole che oggi sono a rischio in Campania”. “Come sempre il M5S vuole dare un contributo di merito - conclude Saiello - con emendamenti che raccolgono le istante dei cittadini e delle categorie”.


banner newsletter

Error: No articles to display