Agricoltura. Cammarano (M5S):"Campania nella coltivazione del biologico è fanalino di coda"

“In occasione della 28esima edizione di Sana, il salone internazionale del biologico e del naturale in programma a Bologna il delegato di De Luca all'agricoltura il consigliere Alfieri annunciando la partecipazione della Regione Campania ha strombazzando dati entusiastici mentre invece la Campania è relegata tra le ultime regioni italiane nella coltivazione delle superfici agricole biologiche”.

Lo dice il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Michele Cammarano, membro della Commissione Agricoltura che aggiunge: “Siamo ai soliti spot e alle iniziative di facciata - continua - la Campania è fanalino di coda nel biologico infatti solo il 4% delle superfici agricole è coltivato”. “La Giunta De Luca con il suo delegato Alfieri si vanta di sostenere le nostre aziende agricole biologiche - continua - esaltando la partecipazione al salone nazionale ben sapendo che proprio il settore biologico campano non è affatto valorizzato e sostenuto da politiche serie e lungimiranti”. “Cito il caso della Puglia che è al 14% di biologico e in continua crescita grazie ad una attenta gestione dei fondi del PSR - segnala - cosa che contrariamente non avviene in Campania”. “Nella nostra regione c’è una improvvisazione imbarazzante – evidenzia - come il pubblicare bandi in piena estate con scadenze perentorie di pochissime settimane e non consentire nei fatti alle aziende e agricoltori di parteciparvi”. “Possiamo investire tutti i soldi che vogliamo per tutte le fiere del mondo - conclude Cammarano - ma il nostro 4% resta sempre un 4% se non vi è una chiara volontà politica di programmare”.


banner newsletter

Error: No articles to display