Categoria: Articoli home

“Due incendi in meno di un anno nello stesso impianto di trattamento rifiuti sono il sintomo evidente di una falla enorme nel sistema di prevenzione e controllo a livello regionale.

Una lacuna grave se si considera che lo stir di Santa Maria Capua Vetere è risultato assolutamente sprovvisto di sistema di videosorveglianza, sebbene risalga al gennaio scorso una circolare ministeriale che stabilisce che in tutti gli impianti che gestiscono rifiuti devono essere previsti impianti di videosorveglianza, sorveglianza h24 e oltre a sistemi di rivelazione e allarme incendio. Linee guida definite in una delibera di giunta (223 del 20-05-2019) contenenti le prescrizioni di prevenzione antincendio da inserire obbligatoriamente negli atti autorizzativi riguardanti la messa in esercizio degli impianti di trattamento rifiuti”. Lo denuncia il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Vincenzo Viglione, che sulla vicenda ha presentato un’interrogazione urgente nella quale chiede all’amministrazione De Luca “quali sono i sistemi di controllo e monitoraggio predisposti a seguito dell’incendio che ha interessato lo stir di Santa Maria Capua Vetere lo scorso novembre, quali le ragioni della mancata installazione dei sistemi di videosorveglianza nel sito”.