Categoria: Articoli home

“Quando ci è stato segnalato il grave stato di degrado in cui attualmente versa il Palazzo Ducale di Piedimonte Matese, ci siamo subito attivati sia in Consiglio Regionale che in Parlamento per avviare azioni finalizzate a far luce sulle presunte responsabilità in merito alla mancata tutela di una struttura del rilevante profilo storico-artistico.

Responsabilità in capo alle quali oggi la Procura di Santa Maria Capua Vetere ha avviato un'inchiesta”. E’ quanto dichiara il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Vincenzo Viglione, che sulla vicenda ha presentato un’interrogazione alla giunta della Campania. “Nel 2014 la Regione Campania – ricorda Viglione – ha stipulato un’intesa con la Provincia di Caserta per la messa in sicurezza e il risanamento conservativo del Palazzo Ducale, programmando l’importo di 2,5 milioni. Nel gennaio scorso è stato sottoscritto un protocollo tra Provincia e Comune per la valorizzazione del sito. Ad oggi nessuno degli interventi previsti risulta attuato”. “Ci troviamo purtroppo di fronte a uno dei tanti casi di beni storici e artistici – sottolinea il consigliere regionale M5S - che in Terra di Lavoro, come nel resto della regione, cadono a pezzi sotto il peso del totale disinteresse di ampi settori della politica e di istituzioni che dovrebbero garantire il massimo impegno per favorire la tutela e la valorizzazione del nostro immenso patrimonio artistico, anche e soprattutto nell'ottica del rilancio del comparto turistico culturale e delle importanti ricadute economiche e occupazione che questo può generare. Basta distrazioni. E’ necessario lavorare sodo per garantire un futuro ai nostri tanti giovani laureati in questi settori e al nostro grande patrimonio artistico”.