Semplificazione. Saiello (M5S): "Accorpamento aree protette, De Luca decide le nomine"

Categoria: Archivio articoli

“Ci ritroviamo a esaminare in Commissione testi di legge che nascondono spesso trappole e meccanismi di nomina sganciati da qualsiasi criterio di trasparenza e merito".

Lo dice il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Gennaro Saiello, vicepresidente della Commissione Affari istituzionali, in merito alla discussione sulla proposta di legge relativa alle Aree protette della Campania, all'esame delle Commissioni congiunte Affari istituzionali e Ambiente. “La legge, presentata dalla maggioranza, prevede - afferma - l’accorpamento delle attuali 11 aree in 3 aree, con un criterio geografico che stiamo esaminando”. “Condividiamo il principio della semplificazione e del risparmio di risorse pubbliche ma c’è un però - sottolinea - le nomine dei soggetti che andranno a comporre i nuovi organismi sono interamente nella mani del presidente De Luca”. “Semplificazione, sburocratizzazione sono belle parole a effetto - aggiunge - che diventano la solita maschera di Pulcinella che indossa De Luca, parole che consentono al governatore di conservare un potere decisionale di scelta delle governance”. “Il Movimento 5 Stelle contesta questo meccanismo da vecchia politica - conclude Saiello - di rendere disponibili nuove poltrone per far sedere gli amici degli amici”.


banner newsletter

Error: No articles to display