Categoria: Articoli home

“Sotto dettatura del Movimento 5 Stelle, in Commissione regionale Sanità e con voto unanime, è stata finalmente approvata una risoluzione grazie alla quale diamo vita a un percorso per superare le criticità del servizio di 118 in Campania.

Un testo che recepisce quasi tutte le nostre proposte, modificando molti dei provvedimenti contenuti nella risoluzione a firma del presidente Pd Graziano. Nonostante un clima avvelenato, abbiamo fatto prevalere il nostro senso di responsabilità per consentire che venissero inserite misure nella direzione di un significativo efficientamento del servizio. Abbiamo chiesto e ottenuto la ristrutturazione dell’organico professionale medico e infermieristico, relegando ai volontari la sola funzione di supporto. Abbiamo fatto inserire un raccordo funzionale forte tra il 118 e i pronto soccorso, così da accedere su tutto il territorio regionale alla terapia più efficace e nel minor tempo possibile, abbiamo previsto dei correttivi al numero di ambulanze per le aree di maggiore svantaggio territoriale per le pessime condizioni di viabilità. Abbiamo inoltre chiesto di collegare gli indici di performance al salario di risultato di tutti i dirigenti coinvolti nel processo del 118”. Così la consigliera regionale e componente della Commissione Sanità Valeria Ciarambino. “Non è passata, purtroppo, la proposta di internalizzazione del sistema, perché il ricorso alle convenzioni e ai mezzi privati divenisse marginale. Abbiamo approvato la proposta che la Regione attivi corsi di formazione per le emergenze e finanzi borse di studio per le scuole di specializzazione nel settore dell’emergenza-urgenza. Il Pd proponeva il rinnovo dei contratti a termine del personale e la stipula di altri ex novo, in contrasto peraltro con la legge Madia, ma abbiamo corretto questo punto, eliminando la stipula di contratti ex novo che incrementano la precarietà, già troppo diffusa nel 118. Siamo soddisfatti – conclude Ciarambino - per aver dato un notevole contribuito a un servizio le cui criticità sono state affrontate soltanto dopo che in aula è approdata la nostra mozione, grazie alla quale finalmente inchiodiamo questo governo regionale ad attivarsi per migliorare, una volta per tutte, il servizio del 118”.