DALLA PARTE DEI CITTADINI I SERVIZI ESSENZIALI SONO UN BENE COMUNE

Trasporto pubblico locale
La nostra idea di politica dei trasporti si sintetizza con “mobilità sostenibile”, che concilia l’esercizio del diritto agli spostamenti di ciascuno con una diminuzione dell'impatto ambientale. Efficientiamo l’esistente, aumentiamo il numero delle corse del trasporto su ferro, con ampliamento serale dell’orario. Potenziamo i mezzi pubblici acquistando nuovi treni e bus a basso consumo ed impatto ambientale con i fondi europei. Attiviamo nuove linee di bus solo nelle zone sprovviste e nelle aree rurali coi fondi europei; per le località più disagiate e difficilmente raggiungibili va attuato il servizio a chiamata già previsto dalla normativa

Trasporto gratuito per gli studenti
Oggi in Campania le scuole e le università hanno dovuto spostare gli orari di ingresso delle lezioni per l’inefficienza del trasporto pubblico. Vogliamo ribaltare questa situazione assurda. Vogliamo dare la possibilità agli studenti che si spostano con i mezzi pubblici di raggiungere scuole e università senza costi di trasporto. Facilitiamo l’accesso allo studio, aiutiamo le famiglie in difficoltà, riportiamo la nostra terra a essere centro culturale, sviluppatrice di cervelli e saperi. Non è un sogno è realtà! E’ già stato realizzato a Ragusa dal sindaco del M5S. Avviamo un percorso per realizzarlo anche in Campania

Rc auto in convenzione regionale
I prezzi per assicurare le automobili in Campania rimangono i più cari di tutto lo Stivale, eppure la classe di merito più ricorrente è la prima. Per eliminare queste disparità inique, nell’attesa di ottenere questo risultato a livello parlamentare, intendiamo intervenire a livello regionale, mediante stipula di convenzioni regionali con diverse compagnie assicurative, per l’abbattimento del premio assicurativo per chi non commette sinistri

Acqua pubblica
L'esperienza GORI ha dimostrato sul campo che la via della privatizzazione è una strada sbagliata, inefficiente ed onerosissima per i cittadini. Nel rispetto della volontà espressa da 27 milioni di elettori con il referendum, riportiamo la gestione dell’acqua sotto il cappello pubblico. Il nostro obietivo in Regione sarà quello di una gestione pubblica e partecipata del servizio idrico

Banca della terra per le fasce deboli
Offriamo i terreni della Regione o quelli incolti a cooperative di disoccupati, destinando parte dei prodotti coltivati a banchi alimentari per indigenti.

banner newsletter

Il nostro progetto

Bilancio a 5 Stelle
Sanità a 5 Stelle
Sviluppo a 5 stelle
Lavoro a 5 Stelle
Servizi a 5 Stelle
Ambiente a 5 Stelle
Governo a 5 Stelle