Trianon. Cirillo (M5S):"La Regione fa solo annunci"

Categoria: Archivio articoli

“Il Trianon è un teatro del popolo che negli anni è diventato, in particolare, un punto di riferimento per la gente del rione Forcella.

Eppure è chiuso. E’ necessario riaprire quello che è anche un presidio di legalità in un quartiere difficile e a rischio come Forcella”. Lo dice il consigliere regionale M5S Luigi Cirillo che ha depositato un'interrogazione a risposta scritta al presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca. “Il teatro Trianon è chiuso dal 2014 per i debiti accumulati,  per due volte è stato messo all'asta, - ricorda - entrambe andate deserte con gravi e pesanti conseguenze per i lavoratori, senza stipendio e per i pagamenti ai fornitori”.  “Nel luglio scorso De Luca annunciava trionfante  il rilancio del Trianon garantendo la risoluzione del problemi, a cominciare dalla tutela dei posti di lavoro - sottolinea Cirillo - A gennaio 2016, ancora dalla stampa, prima De Luca e poi il consigliere del presidente alla cultura Maffettone all’unisono promettevano di voler restituire il teatro a Forcella. Siamo a metà maggio e il Trianon è ancora desolatamente chiuso”. “Servono fatti e non chiacchiere tanto al chilo - aggiunge - Per questo come Movimento 5 Stelle abbiamo presentato un'interrogazione al presidente  De Luca per sapere in concreto quali sono i provvedimenti che intende realizzare per riaprire il teatro con un’attenzione particolare ai lavoratori da mesi senza stipendio e tutele”. “L'interrogazione nasce dal rigoroso lavoro del gruppo cultura del MeetUp che ci ha dato l'impulso per portare la questione all'interno delle istituzioni - conclude Cirillo - il teatro popolare del Trianon rappresenta un pezzo importante della storia della città e deve riaprire”.


banner newsletter