Sopralluogo all'ospedale Ascalesi. Ciarambino (M5S): "Una eccellenza da valorizzare"

Categoria: Archivio articoli

“Dopo ripetute segnalazioni da parte di cittadini e operatori sanitari sulle gravi criticità dell'Ascalesi ho voluto recarmi di persona per ascoltare medici, operatori e dirigenti”.

Valeria Ciarambino, capogruppo del Movimento Cinque Stelle in Consiglio regionale della Campania, ha effettuato, come componente della Commissione consiliare Sanità, un sopralluogo nell'Ospedale Ascalesi di Napoli, dove, la carenza di personale e problemi organizzativi “hanno portato a dover bloccare interventi chirurgici urgentissimi, anche di pazienti oncologici che sono ricoverati lì”. “Ho sentito le urla dei primari, arrabbiati per non poter operare a causa di queste gravi carenze - afferma - ho chiesto che mi venga fornita tutta la documentazione e i dati relativi al funzionamento dell'ospedale: tutti atti che mi serviranno per presentare un'interrogazione urgente e capire in che modo si vuole risolvere questa situazione e consentire ai medici di svolgere al meglio il loro delicato e prezioso lavoro per garantire ai pazienti il diritto alla salute e alla tutela della vita”. “Insieme con Vincenzo Viglione, altro componente della Commissione Sanità - fa sapere - abbiamo già chiesto al presidente della Commissione, Raffaele Topo, di convocare tutti i responsabili dei presidi ospedalieri del Centro storico perché non si capisce ancora che tipo di destino dovranno avere”. “I medici della sanità campana sono dei professionisti di altissima specializzazione, dobbiamo capire come riconvertire le strutture esistenti e non perdere le tante eccellenze che abbiamo in Campania - sottolinea - Saremo accanto ai medici ma soprattutto accanto ai pazienti per poter garantire il diritto alla salute che è costituzionalmente sancito”. “Per risolvere il problema della carenza di organico occorre sbloccare il turn over e più che altro risolvere le criticità della governance - attacca - La Regione non ha saputo esercitarla, non ha saputo organizzare né razionalizzare e neppure valorizzare il lavoro di tanti bravi professionisti. Anche la Giunta precedente, ha tagliato in maniera indiscriminata, certo avrà probabilmente recuperato soldi, ma ha tagliato in modo brutale i servizi essenziali senza ottimizzare nulla e ora ci ritroviamo sull'orlo di un baratro". “Ho incontrato medici, infermieri, operatori che sono degli eroi per le condizioni nelle quali quotidianamente lavorano e sopperiscono alle gravissime carenze - aggiunge - ci ritroviamo con una sanità campana al collasso a tutti livelli sulla quale bisogna intervenire in maniera seria, senza favoritismi, cercando di capire dove stanno le eccellenze da preservare, dove ci sono le sacche di spreco che vanno tagliate”. “Nei prossimi giorni abbiamo appuntamento con i medici del 118, altro settore che soffre una crisi gravissima per mancanza di uomini e mezzi - annuncia Ciarambino - ascolteremo le loro proposte e le porteremo all'interno delle istituzioni. Credo che compito della politica così come intendiamo noi del Movimento Cinque Stelle sia di ascoltare, capire e agire”.